Ottimi i risultati della femminile e dei giovani U17. Bene cosi’.

Finalmente un weekend di riscatto dopo le ultime settimane un po’ deludenti.

Le ragazze in biancoceleste hanno affrontato le Sealight al Campus Eur in una gara dalle implicazioni importanti; c’era da risollevare il morale e ritrovare fiducia nei propri mezzi dopo la sconfitta a Bologna. La partita ha avuto un inizio faticoso, con le due squadre che si scambiano touchdowns e le difese in difficolta’ nell’arginare i runningbacks opposti; nel secondo quarto tuttavia Le Marines cominciano a prendere il largo, grazie ad un ottima linea di attacco ed alla forza e velocita’ delle portatrici di palla laziali Erica Ricci ed Isabella Pelonzi.

Si va al riposo  con Le Marines in vantaggio ma si percepisce che le nostre hanno un tasso atletico e di esperienza decisamente superiore allo ospiti e che la partita sta per esplodere in favore dei nostri colori.

Il coaching staff, nel frattempo, apporta i correttivi giusti e dal terzo quarto non c’e’ piu’ storia; l’attacco segna a volonta’ anche su lancio, bellissima la ricezione e successiva galoppata in meta di Camilla Tofani. Le Sealight non riescono piu’ ad arginare le avversarie e, salvo un paio di lampi offensivi, si spengono definitivamente sotto un pesante 61 a 25.

Ad un paio di centinaia di chilometri di distanza, nel frattempo, i giovani Marines U17 affrontavano i parieta’ dei Napoli 82ers, padroni di casa, e delle Roma Scuola Football, in un concentramento valevole per la qualificazione alla fase finale del campionato nazionale.

I nostri avevano l’imperativo di portare a casa tutte e quattro le partite, cosa che avrebbe significato il primo posto nel girone e la certezza di un posto alle finali di Grosseto.

Si parte contro i partenopei ed i laziali faticano ma alla fine prevalgono per 12 a 6.

Nella seconda gara i Marines affrontavano i rosso-oro che tanto filo da torcere gli avevano dato nel Bowl di Roma, infliggendo l’unica sconfitta ai biancocelesti.

Per fortuna, la partita volge subito al meglio, Faccenda, Conteddu e Mannato mettono a segno delle giocate importanti ed i cugini romani non riescono a rispondere. Termina 28 a zero.

Nel terzo match i biancocelesti affrontano nuovamente i napoletani ma il risultato non cambia, vinciamo ancora ed ora tutto si gioca nella finale contro la RSF.

La giornata calda ed i tanti minuti in campo pesano sulle gambe dei ragazzi; la gara e’ meno brillante e fatichiamo a staccare gli avversari che, consci che chi vince va in finale, ce la mettono tutta per portare a casa il risultato.

Coach Pacelli tuttavia, dopo oltre trenta anni di campo, naviga i suoi ragazzi nella burrasca e, con un finale spettacolare, i Lazio Marines si aggiudicano l’incontro 22 a14.

Ora l’attenzione si sposta ai Marines senior che questo weekend ospiteranno i Giaguari Torino, per un match che vale la stagione.

Fight On!

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...