Un primo tempo da dimenticare, i Seamen vincono nettamente.

Qunado si scende in campo contro una squadra che ha fatto la storia del football negli ultimi anni, sia a livello giovanile che senior, bisogna essere molto concentrati e determinati.

Ieri i nostri hanno iniziato davvero male, compromettendo da subito il risultato; molte distrazioni e placcaggi mancati, palloni caduti dalle mani dei ricevitori, assegnamenti non eseguiti, e le ormai consuete tantissime penalita’, capaci, nei momenti importanti, di affondare quanto di buono si sta facendo.

Ma ci sono state anche delle bellissime giocate, specialemente nella seconda meta’ di gara, che dimostrano le potenzialita’ di questi giovanissimi Marines.

Certamente di fronte avevamo una signora squadra, che ha mostrato le sue qualita’ di fisicita’, grazie ad una linea eccellente, ed ordine. La sconfitta e’ anche frutto dell’ottima prestazione degli avversari, che hanno colpito su corsa e su passaggio, e non hanno concesso nulla al nostro attacco.

La cronaca e’ praticamente tutta nel primo tempo, con un micidiale uno-due nei primi minuti di gioco. Primo possesso dei laziali che comincia con una corsa di Brown, poi un lancio sul quale Piredda scivola e la palla finisce dritta nelle mani del difensore blu navy che si invola in endzone.

Si riparte e dopo un punt dei biancocelesti, Zahardka da la palla a Binda che vola in meta’ correndo per una sessantina di yards.

Sono trascorsi una decina di minuti e siamo gia’ 14 a zero.

Il nostro attacco non riesce a trovare continuita’; il gioco di corsa si infrange sulla rocciosa linea di difesa degli ospiti, mentre Brown non si intende con i ricevitori e finisce per lanciare incompleti o nelle braccia dei dufensori avversari.

Nel frattempo, i Seamen costruiscono dei lunghi e solidi drives che portano in cascina altre 3 segnature, chiudendo di fatto il match prima dell’intervallo.

Nel secondo tempo, la gara si addormenta, gli attacchi non combinano molto e c’e’ spazio per chi di solito gioca meno.

Finisce 37 a zero, ma il punteggio e’ giusto per quanto fatto vedere in campo dai laziali. Troppi errori e cali di concentrazione.

Ora abbiamo 3 settimane prima di affrontare in trasferta Parma, ritrovando il bandolo del gioco che domenica e’ stato smarrito; bisognera’ lavorare sull’aspetto mentale della prestazione perche’ i traguardi importanti sono alla nostra portata, ma dobbiamo meritarceli mettendo a frutto le qualita’ che abbiamo.

Fight On!

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...