Mattias Giovagnoli, dalla IFL un nuovo innesto nel coaching staff de Le Marines

Da giocatore in IFL prima ad Assistant per la DL del Senior Team lo scorso anno, a partire da quest’anno Mattias Giovagnoli è approdato in CIFAF nel coaching staff di Davide Lupatelli, mai così ampio e specializzato dagli albori del Team sino ad oggi. Lo abbiamo intervistato per voi per cogliere le sue impressioni.

Assistant per la difesa marines IFL lo scorso anno, quest’anno assistant nel coaching staff delle ragazze. Cosa ti ha spinto ad accettare la proposta dell’HC Davide Lupatelli?

Sicuramente l’esperienza IFL è stata intensa ed estremamente formativa, partecipando all’organizzazione di una squadra di prima divisione ho avuto modo di osservare da vicino molte delle dinamiche che descrivono una squadra di successo. Ho accettato di buon grado l’offerta di Coach Lupatelli, convinto di poter essere d’aiuto nel progetto Le Marines che ho avuto modo di osservare dalla sua nascita. Per chiunque lo osservi da vicino il mondo del football americano femminile è entusiasmante tanto quanto la controparte maschile e questo soprattutto grazie alle doti di tante atlete come Le Marines, che si distinguono per abilità e dedizione all’interno del movimento CIFAF in rapida crescita dal momento in cui è nato. Da quando sono entrato nel coaching staff ho avuto modo di rafforzare il rispetto che provo per queste ragazze che danno davvero il massimo ogni giorno.

Questo fine settimana si è tenuto il terzo ed ultimo mini camp della pre- season. Un mese al campionato, a che punto pensi sia il gruppo? Di cosa c’è ancora bisogno?

Ogni camp ci permette di lavorare a pieno su tutti gli aspetti che vogliamo focalizzare nella crescita del progetto Le Marines, nel nostro terzo camp abbiamo puntato sull’intensità e sul maggior numero possibile di ripetizioni. Il gruppo è ormai consolidato e stiamo smussando gli angoli, ma la squadra c’è ed è in forma più che mai. Questo lavoro di lima sta permettendo alla squadra di prendere una forma ben definita e i primi risultati sono già parecchio evidenti. I ritmi di lavoro si sono intensificati con l’avvicendarsi dell’inizio del campionato, resta ancora del lavoro da fare ma stiamo puntando verso la giusta direzione, le ragazze sono determinate al raggiungimento dei medesimi obiettivi e si sostengono l’un l’altra, il gruppo è coeso e tecnicamente valido, sono certo che quest’anno ci faremo valere. coaching staff numeroso.

In base anche alla tua esperienza IFL, Cosa serve ad un gruppo coach per funzionare bene? il compito di un coaching staff è quello di coordinare il lavoro dentro e fuori dal campo, preparare anticipatamente un programma con in mente l’obiettivo da raggiungere e guidare al meglio il gruppo atleti nella crescita come squadra. Ovviamente condividere le stesse idee su come gestire un progetto è impossibile, ma riuscire a trovare il compromesso che permetta a tutti i componenti di mettere il meglio delle proprie capacità al servizio del gruppo è di vitale importanza, probabilmente il perno di un buon coaching staff è proprio il saper gestire il gruppo mentre ci si gestisce a vicenda. In questo Coach Lupatelli è molto valido, non è semplice trovare il tempo necessario per creare un progetto competitivo e dirigere ogni allenamento della stagione verso il target prefissato, ma l’head coach sembra sapere dove investire le risorse giuste della squadra e nel momento in cui serva qualcosa in più, il coaching staff che ha assemblato funziona e lo dimostra dai risultati che stiamo avendo ogni giorno. Campionato a girone unico con partite andata e ritorno. Tre parole per indicare tutto quello che vorresti in questo campionato da le Marines Ovviamente l’obiettivo finale è quello di vincere, anche se riduttivo rispetto a tutti i traguardi che ci aspettiamo di raggiungere come squadra. Sicuramente la formula andata e ritorno ci da modo di preparare le partite con un certo criterio, se da un lato tre trasferte saranno impegnative, dall’altro abbiamo la possibilità di preparare al meglio ogni singolo incontro, mettendo in campo il massimo da ogni coach e ogni giocatrice. Le ragazze hanno intrapreso un cammino di crescita che sta già dando i suoi frutti e questo campionato sarà il banco di prova definitivo, Le Marines hanno un potenziale enorme e stanno migliorando oltre ogni aspettativa, sono sicuro ci toglieremo belle soddisfazioni. Con lo sguardo alla prima di campionato posso dire che Le Marines si presenteranno all’appuntamento con molto da dimostrare. Come sempre Fight On!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...