Grandissimi! Guelfi ko.

Che emozioni ci sta regalando questo inizio di stagione, che meraviglia veder giocare questi giovanissimi Marines!

Oggi la partita era complicata, seconda gara ed il peso di dover dimostrare di meritare un posto importante in questa competizione, il tutto condito dal “prime time” serale in diretta streaming!

Così si comincia con i laziali in attacco, a fare fronte al possente Skyler Suggs all’ex Pallini ed alla difesa gigliata. Il drive è da incorniciare con una selezione di corse e passaggi metodici, coronato dal touchdown di Piredda (classe 1996) su rasoiata di Micah Brown in mezzo ai safeties.

La difesa entra in campo e subito costringe al punt i Guelfi. Si susseguono una serie di drives in cui i nostri danno l’impressione di poter affondare ma, complici un paio di palloni caduti dalle mani dei ricevitori, nessun ulteriore punto finisce sul tabellone.

La rete ideata da coach Hakala per imbrigliare il passing game fiorentino funziona ed il temibile oriundo Mike Vannucci (oltre 150 yds di ricezione e due touchdowns contro Ancona) non riesce a giocare.

Nel secondo quarto i nostri raddoppiano, ancora un bel drive e Bussoletti realizza su corsa laterale. I Guelfi però reagiscono e vanno a segno con Stowers, sfuggito al placcaggio di Battistini.

Due azioni dopo, il punteggio si arricchisce di un touchdown per parte su kickoff return, segna prima Scaperrotta ma i viola replicano subito dopo.

Si va al riposo sul 20 a 12 per i biancocelesti, ma l’impressione e’ che i nostri siano in pieno controllo della gara.

Dopo la pausa la difesa Marines chiude i varchi ad Eddie Prinz e compagni ed è stavolta Matteo Marenda (classe 1997) a segnare su lancio preciso del quarterback biancoceleste. 27 a 12.

Mancano 4 minuti alla fine ed i Guelfi si rifanno sotto; questa volta è Vannucci sfuggito per una volta alla guardia del duo Sollevanti-Michitti a riportare i toscani ad una segnatura di distanza.

Il seguente onside kick finisce fuori ed  i nostri vanno di nuovo in meta, sigillando il risultato.

Finisce 33 a 19 ed i Lazio Marines possono festeggiare un’altra vittoria, ma soprattutto l’ennesima dimostrazione che insieme si possono raggiungere traguardi lontani.

In ultimo, chiudiamo con una nota di merito: si tratta dei componenti della linea d’attacco e del loro coach. Coach Matt Russell, Thomas Owens (LT), Luigi Sianard (LG), Dario Leone (C), Simone D’Antonio (RG) e Jacopo Rendesi (RT) sono stati fantastici, proteggendo Brown, permettendogli di trovare i ricevitori ed aprendo spazi per le corse dei nostri runningbacks. Ancora complimenti!

Ora una settimana di meritato riposo e poi si va ad Ancona per affrontare quei Dolphins che negli ultimi anni sono stati i nostri arcirivali al sud. L’avventura è appena iniziata.

Fight On! WHYS!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...