Le Aquile Ferrara si ritirano dalla massima serie.

 

Peccato davvero! La scorsa stagione le sfide fra Marines ed Aquile sono state epiche, ricche di segnature e colpi di scena, una vera delizia per gli appassionati del nostro sport ed anche per chi ha assistito pur conoscendolo poco.
Lunedi’ scorso, la societa’ estense comunica l’impossibilita’ di partecipare alla Prima Divisione 2017 ed il motivo e’ alquanto inusuale; di solito, con i tempi che corrono, succede che mancano le risorse economiche necessarie per fare fronte ad un torneo che prevede giocatori d’oltreoceano e quant’altro. Nel caso degli emiliani, la ragione e’ stata invece la mancanza di giocatori nel reparto delle linee, che costituisce il gruppo piu’ numeroso dei 22 titolari (in media 5 linee in attacco e 3-4 in difesa).
Dispiace davvero anche perche’ circolano voci di sconvolgimento della formula del campionato, oggi articolata su due gironi, e che oggi rischia di essere trasformata in un tutti contro tutti che, a nostro avviso, ha molto poco senso.
Mi spiego, nelle ultime due stagioni, tifosi, atleti ed organizzatori hanno potuto basare la propria attivita’ su una formula chiara in termini di tempistica, obiettivi, costi. Inoltre, nel football, come in tutti gli sport, quello che piu’ entusiasma i tifosi sono le rivalita’, gli scontri che, anno dopo anno, costituiscono punti di riferimento per canalizzare emozioni ed attenzione mediatica. La sfide con i Dolphins Ancona sono state talmente appassionanti e ricche di implicazioni che sono diventate delle vere e proprie “classiche”, e stesso dicasi per il derby con i Grizzlies. E che dire della sfida con i Guelfi Firenze, dopo che l’anno scorso ci avevano sorpreso in terra Toscana, rifilandoci la piu’ fastidiosa batosta rimediata nell’era Bedwell.
Tutto questo ora rischia di diluirsi in una sequela di trasferte molto impegnative, per distanza e costi, e partite una tantum che mettono sotto grande pressione staff e giocatori e privano i tifosi della possibilita’ di vedere all’opera la squadra in casa contro tutte le avversarie. E che dire della formula per il futuro? Nel 2018 cosa accadra’? Il football per crescere ha necessariamente bisogno di stabilita’.
Comunque, ancora non c’e’ stata nessuna comunicazione ufficiale a riguardo.
Vi terremo informati nei prossimi giorni, non appena avremo novita’.
Nel frattempo, continuiamo a fare del nostro meglio per mettere in campo un progetto sportivo d’eccellenza.
Fight on!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...