Che spettacolo questi giovani Marines! E’ semi-finale.

E’ impossibile dubitare della qualita’ delle giovanili Marines; il fatto e’ che, anno dopo anno, sono sempre ai vertici del movimento nazionale, con una costanza di prestazioni di altissimo livello e nonostante il turnover naturalmente insito nelle categorie juniores.

Oggi, come sempre da tre stagioni a questa parte, sul campo amico di Lungotevere Dante, non ci sono avversari capaci di tenere testa ai laziali. I Saints sono arrivati al match forti di un notevole percorso nel girone del nord-est, avendo perso una sola partita, e con un gruppo di ragazzi volenterosi e mai domi; ma, come nelle ultime due gare di stagione regolare, i Marines sono entrati in campo con una determinazione ed una concentrazione che non ha lasciato scampo.

Si inizia con palla ai biancocelesti e Biancolella ed i suoi compagni mettono su un drive lungo, fatto di corse con Tiziano Mannato, oggi vero mattatore di giornata, e passaggi precisi sui ricevitori. Ed e’ subito 8 a zero. Seguono altri due drive in cui la difesa recupera palla e concede ai nostri di portarsi sul 20 a zero a fine primo quarto.

Il colpo e’ da KO ed i Saints non si riprendono piu’; segnano a seguire Monello, Marenda, Mannato, Benassi, Biancolella, Vata (finalmente!) e ci mette pure due intercetti il solito eccellente Elisio.

Finisce 56 a 12, dopo che la seconda meta’ di gara e’ molto breve a causa della Mercy Rule, ovvero gli arbitri non fermano piu’ il cronometro di gioco, in seguito all’eccessivo distacco di punti fra le squadre.

Perfetto Biancolella, anche oggi leader indiscutible, chirurgico nel vivisezionare la difesa ospite, ma la menzione di onore della giornata va alla linea d’attacco laziale. Il terzetto formato da Simone Trio, Patrizio Ricci e Leonardo Fiorito ha dato tutto il tempo necessario al quarterback ed aperto varchi sensazionali per i corridori. Bravissimi.

Ed ora si va a Parma, per quello strano regolamento che vige anche in Prima Divisione che chi vince prende il ranking dell’avversario, se migliore; i Panthers avendo battuto Ancona che era numero due del ranking hanno scavalcato i Marines e li aspettano domenica prossima per giocarsi la finale nazionale.

Godiamoci questa vittoria oggi ma da domani gia’ si deve pensare ai parmensi ed al loro ottimo attacco.

Fight On!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...