L’ultima in casa per i “senior” dell’U19.

In questo giovedi’ di festa, ci e’ parso appropriato celebrare i nostri atleti che domenica disputeranno l’ultima partita in casa nella categoria U19, per poi passare da gennaio, a pieno titolo, con la Prima Squadra.

La tradizione biancoceleste nel crescere i giovani, ancora una volta, trova conferma in questi 8 ragazzi che negli anni hanno onorato la Marines Camo ed hanno imparato a giocare un football di qualita’.

Ma, per fortuna, quello che hanno dato a noi dirigenti, allenatori ed alla Nazione Marines tutta e’ stato di gran lunga superiore a quanto abbiamo potuto dargli.

La dedizione dimostrata, la gioia di vederli apprezzare quanto veniva fatto, il coraggio dimostrato nelle difficolta’, lo spirito di appartenenza e la determinazione ad eccellere  li hanno resi fra i migliori della nostra lunga storia e li hanno proiettati ai vertici nazionali.

Ve li presentiamo uno per uno, in ordine alfabetico, invitandovi a venire al Campus Eur domenica per potergli manifestare dal vivo la nostra vicinanza e sospingerli, con il nostro incoraggiamento, verso i traguardi prefissati.

I ” nostri Senior”:

img_0401

#6 Michael Abera, linebacker, capitano della difesa: come giocatore, uno dei miglior linebacker laziali di sempre, Nazionale Italiano U19, ha esordito in Prima Divisione a sedici anni, grande istinto e placcaggio impeccabile, ottimo timing nel blitz; come persona, il prototipo dello studente-atleta, un modello per tutti i nostri atleti, un leader positivo e determinato.

 

img_0404

#48 Mohammed Atta, linebacker: solido ed affidabile, negli ultimi 3 anni di U19 non ha mai saltato una partita, e’ cresciuto moltissimo ed oggi e’ un giocatore completo, con un fisico importante, una certezza il suo rendimento in allenamento ed in partita. Generalmente taciturno, il sorriso non manca mai sul suo volto, e’ un ragazzo che ha saputo diventare uno dei pilastri biancocelesti, conquistandosi il rispetto di compagni ed avversari.

img_0405

#13 Giovanni Biancolella, quarterback, capitano dell’attacco: se l’attacco dei Marines, in questi ultimi 3 anni, ha dominato il panorama nazionale grazie ad un gioco aereo devastante, grande merito e’ il suo. Giovanni ha avuto l’umilta’ di imparare un sistema complesso come il Marines Raid e di affinare le sue doti con pazienza e costanza. Il miglior quarterback sui lanci nella storia delle giovanili laziali, ha mostrato di appartenere ad un livello superiore, sia in Prima Divisione, dove ha esordito a diciassette anni, che con la Nazionale U19. Un piacere vederlo giocare.

tiziano

#33 Tiziano Mannato, runningback: giocatore poliedrico, ideale nel nostro sistema offensivo, dove ha giocato come runningback e ricevitore, ha dato al nostro gioco una capacita’ di segnare da qualsiasi distanza grazie alla sua eccellente velocita’. Asso degli Special Teams. Come i summenzionati, e’ sempre presente agli allenamenti ed ha voglia di appartenere al gruppo; per questo e’ stato una delle chiavi del nostro successo.

img_0411

#82 Matteo Marenda, ricevitore: dotato di mezzi fisici importanti, nei due anni che e’ stato parte del nostro progetto si e’ conquistato un ruolo da protagonista in squadra; sempre disponibile e positivo, umile ed indomito (numerose le azioni in cui si trascina avversari in giro per il campo), ottime mani, e’ un bersaglio che da sicurezza al quarterback. Un punto di riferimento per tutta la squadra.

img_0408

#75 Emanuele Palermo, Linea d’attacco: ha iniziato a giocare a settembre, sta imparando i meccanismi e le tecniche di un ruolo complesso e che i Marines curano con grande attenzione (anche quest’anno in Prima Divisione ci sara’ un coach americano per il reparto; la buona volonta’ non gli manca e potra’ continuare la sua crescita da gennaio nella categoria superiore.

img_0407

#55 Patrizio Ricci, Linea d’attacco: non si puo’ giocare ad alto ritmo mantenendo qualita’ senza un centro eccellente; Patrizio, negli anni, ha continuato la tradizione laziale di ottimi giocatori nel suo ruolo. Giocatore tecnico, sbaglia raramente; e’ il fulcro di una linea giovane ed in crescita ed e’ pronto per dimostrare il proprio valore nella massima serie. Di poche parole ma solido.

img_0410

#89 Giustino Silvestro, ricevitore: arrivato a gennaio dagli Express di Napoli, in breve tempo ha sfruttato la sua voglia di emergere per conquistarsi un posto da titolare in Prima Divisione e da protagonista in questa giovanile. Attento cultore del fisico, aggressivo in campo, e’ un atleta di livello superiore. Proprio per questo motivo, sara’ assente questa domenica perche’ impegnato in Messico in un tryout (provino) per una borsa di studio da studente-atleta presso il Tech De Monterrey Campus Puebla, una delle piu’ prestigiose istituzioni di quel paese con un eccellente programma di football. A lui ovviamente facciamo un super “in becco all’aquila!”, e lo aspettiamo la prossima settimana.

Per chiudere, questi giovani hanno rappresentato in questi anni un segno tangibile della qualita’ del nostro programma, capace di aiutarli a diventare migliori come giocatori di football, ed affinare quelle doti che dal campo di gioco si trasferiscono nella vita quotidiana.

Non abbiamo dubbi, grazie a loro, il mondo e’ un pò migliore.

Fight On Seniors!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...