Bene i giovanissimi, soffrono invece piu’ del previsto i Marines U19.

Ci pare doveroso aprire con l’U16 che anche questa domenica mette in mostra qualita’ di alto livello, andando a Bari e segnando un perentorio 50 a 6 sul tabellino.

u16-navy-seals-vs-marines-instagram

I ragazzi di coach Pacelli stanno crescendo rapidamente grazie ad un gioco semplice ed efficace in attacco ed una difesa che placca bene; i ragazzi pugliesi, all’esordio in categoria hanno opposto una volenterosa resistenza, facendo forza su alcune individualita’ dal fisico imponente (cosa si cela nel sottosuolo barese che alimenta una vera e propria “fabbrica di omoni”?) ma hanno dovuto capitolare di fronte ai biancocelesti.

Discorso diverso per la categoria superiore che fatica parecchio ad avere la meglio sui Navy Seals.

u19-navy-seals-vs-marines-instagram

Innanzitutto il coaching staff, giustamente, sceglie di far fare esperienza a tutti i giocatori a roster ed addirittura apre schierando quarterback titolare il giovane Spina.

Complice il vento ed una cattiva vena del centro Patrizio Ricci, fino ad oggi ottimo, ma che a Bari non trova la giusta distanza sugli snap, nella prima frazione di gioco i Marines commettono 2 intercetti, perdono un fumble e segnano solo grazie a due buone ricezioni di Silvestro e Riso. Per fortuna il reparto difensivo e’ una certezza assoluta, ed il duo Abera – Baldonado garantisce un tormento costante per gli avversari.

Come con i Grizzlies, i difensori biancocelesti spengono le velleita’ dei coriacei blu ed oro con una sequela di super giocate; inizia Baldonado che colpisce il quarterback avversario che perde palla, l’ovale finisce in mano ad Abera che sopraggiunge di gran carriera e si invola in meta. A seguire c’e’ spazio ancora per una safety ed un nuovo touchdown difensivo.

Il secondo tempo scorre via in “Mercy Rule” e si registra l’eccellente galoppata che vale i sei punti per l’ottimo Meconi, una delle tante belle sorprese di questo inizio stagione laziale.

Ora una settimana di stop per rimettere in sesto qualche meccanismo che in attacco scricchiola e poi il 13 in casa arrivano gli 82ers.

4 vittorie, zero sconfitte per l’U19 e 2 vittorie e zero sconfitte per l’U16: anche questa stagione i Marines ci sono.

Fight On!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...