Intervista a Marisa ‘Red’ Carosi

red

Una nuova sfida quest’anno Giocatrice, Team manager della femminile e Coach degli special team dell’under 19 maschile. E’ un esperimento che funziona?

Se funziona? Certo!! Le donne si sà, sono multi tasking no?! Ha ha ha, scherzi a parte, decidere di impegnarmi in questi diversi ruoli non è stato semplice. Giocare con le mie compagne è una gioia a cui proprio non posso rinunciare, allenare i ragazzi della U19 si rivela ogni anno un’esperienza unica e divertente e diventare TM della femminile era un passo necessario alla mia crescita personale nel football; è una sfida enorme, che richiede grande impegno e sacrificio, ma sono una MARINES e per noi arrendersi non è mai un’opzione!!

Hai l’opportunità di stare da entrambe le parti, nello spogliatoio ma anche partecipare alle riunioni, cosa vorresti migliorare?

Come giocatrice non avevo ben chiaro quanto lavoro, preparazione e programmazione ci fossero dietro ad una squadra; da quando sono parte attiva del processo decisionale e gestionale ho capito che c’è moltissimo da fare per portare avanti un progetto valido e perché funzioni è necessario l’impegno di tutti. Sono convinta che condividere parte di queste responsabilità con lo “spogliatoio” sia fondamentale per la crescita di tutto il team. Fino ad ora la nostra filosofia era basata sulla creazione di un gruppo forte e coeso, adesso che le basi sono solide, l’obiettivo futuro è rendere la Squadra, attraverso il contributo di ogni suo elemento, artefice delle proprie conquiste.

Parlando del CIFAF e delle iniziative realizzate finora, a che punto pensi sia il movimento? Cosa ci vorrebbe per migliorarlo?

Il Cifaf lo scorso anno ha subito una piccola battuta di arresto con la diminuzione delle squadre iscritte, ma come ho già detto le donne hanno una marcia in più e non si arrendono facilmente, quindi sono convinta che ci sarà una ripresa e le notizie che mi giungono dai social network ne sono la conferma. L’impegno dei singoli team e delle giocatrici però non credo sia sufficiente, sono convinta che molto di più possa e debba essere fatto a livello federale per sostenere e pubblicizzare il football femminile durante tutto l’anno e non solo in prossimità del campionato. Un buon punto di partenza potrebbe essere portare avanti il progetto della “Selezione Nazionale Femminile”, che ha fatto la sua prima apparizione in campo quest’anno con grande sacrificio delle atlete partecipanti, con una migliore programmazione e un coaching staff dedicato.

Per le Marines ci sono eventi futuri programmati? A cosa puntate quest’anno?

Questa nuova stagione delle Marines è decisamente ricca! Abbiamo iniziato alla grande con la creazione di un nuovo staff di ben 4 formidabili coach completamente dedicati, stiamo adottando un nuovo sistema di allenamento più dinamico e tecnico che non lascia spazio a tempi morti e non mancheranno per il 2017 novità in termini di filosofia di gioco. Ovviamente continua il reclutamento di nuove giocatrici nella capitale e a breve ci vedrete nuovamente impegnate nel sociale con un bellissimo progetto, ma non posso svelarvi tutto ora…una donna e la sua squadra devono pur mantenere un pò di mistero no?

A presto Red

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...