Edoardo Piccirilli suona la carica dei giovanissimi Marines.

20161012_210656

Hai iniziato a praticare football da un mese, questo sport ti appassiona e non manchi mai un allenamento, quel casco e paraspalle stanno diventando via via piu’ leggeri ed hai metabolizzato ormai gli schemi base… E poi arriva il momento che il coach si gira verso di te e, guardandoti negli occhi, dice: “Vai dentro, tocca a te”.

Panico! Occhi da cerbiatto sorpreso dai fari in mezzo alla strada, cervello in superattivita’: “Ok, ha detto proprio a me, ma siamo sicuri? Non e’ che mentre guardava me si e’ ricordato che voleva far entrare un altro? Mi schiero un passo dietro il quarterback o un passo dietro ed uno di lato, oppure era un passo di lato ma il quarterback sta dietro? E se il difensore mi legge nello sguardo lo schema? E se mi cade la palla di mano sotto lo sguardo attento dei miei in tribuna? Immagina che pena il ritorno in macchina a casa…”

Questi e mille altri pensieri si sono affollati nella mente di tutti coloro hanno praticato questo sport in quel fatidico frangente; poi, pero’, come altri milioni di giocatori di football prima di noi, ci siamo fatti forza e ci siamo gettati nella mischia.

E cosi’ Edoardo, il piu’ giovane dei nostri giovani U16, classe 2003, ha preso il pallone dalle mani del quarterback ed ha cominciato a correre. La prima volta e’ stata quasi una fuga, ma dalla seconda il corpo e la mente si sono aggiustati ed ecco che alla terza portata arriva la meta; non solo, c’e’ tempo anche per mettere a segno una bella trasformazione da due! Complimenti, e pensare che fino a quando non hai smesso di preoccuparti e ti sei affidato all’istinto non sapevi ancora di cosa eri capace.

E questa e’ la vera e pura essenza dell’allenamento e dello sport: imparare qualcosa di nuovo su stessi.

Percio’ la prossima volta che venite al campo, magari stanchi dopo una giornata di scuola e studio, sintonizzatevi sulle novita’ che vi aspettano; vedrete come il cervello comincera’ a frullare e salira’ l’eccitazione ed in un batter d’occhio dimenticherete il passato per concentrarvi sul futuro.

Il football, lo sport piu’ innovativo che ci sia.

Fight On!

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...