Intervista a Michele Gasparini, il nuovo coach de Le Lazio Marines

Oggi pubblichiamo l’intervista a Michele”Gaspa”Gasparini, nuovo coach de Le Lazio Marines e storico giocatore/allenatore della compagine laziale.

Michele benvenuto!

1)Ex giocatore e dopo anni dedicati alla maschile, perché hai deciso di affiancare la femminile? Cosa ti ha attirato?

-Ho seguito incuriosito sin dal primo momento gli albori di questa squadra messa in piedi da Bart Iaccarino nell’autunno 2011, era una novita’ assolutamente affascinante e in seguito
sporadicamente nel corso degli anni ho dato loro una mano ma solo di recente mi sono deciso ad impegnarmi al 100% …
Mi incuriosi’ terribilmente sentir dire da un vecchio coach della femminile che le donne hanno una capacita’ superiore degli uomini per quanto riguarda la velocita’ di apprendimento (cosa che ora confermo pienamente).
Oltre a questa curiosita’ “scientifica” che ero curiosissimo di verificare di persona, l’anno scorso la mia fidanzata è entrata in squadra e ovviamente è stata una cosa che mi ha fatto riflettere se fosse stato il caso alla fine della scorsa stagione ifl di lasciare i Grizzlies Roma (dove ricoprivo il ruolo di assistant per le linee di difesa) e offrirmi di dare una mano a queste splendide ragazzacce…
Un ulteriore passo assolutamente fondamentale nella ferrea decisione di stare accanto alla squadra ,anche se solo nel ruolo di waterboy, è stato aver assisitito in sideline ad una vera e propia battaglia contro le Chimere nel ultima di capionato scorso…
Dopo quella partita nulla è stato piu come prima.
Ho visto una voglia di non mollare mai,una combattivita’ fino all ultimo respiro in un pomeriggio torrido a pescara che…mi sono detto…mio dio…devo fare qualsiasi cosa per stare accanto a queste ragazzacce,fosse l’ultima cosa che faccio!
Ho dato immediatamente la mia totale disponibilita’ per la stagione seguente al general manager… e il resto è storia.

2) Come hai reagito alla chiamata dell’head coach Lupatelli?come ti trovi con il coaching staff?

-Con Davide ci conosciamo da tantissimo tempo,da quando nel 2005 – 2006 ero in forza ai Gladiatori Roma.
Nel 2011 è stato capitano della difesa nella cif9 dei marines quando ricoprivo il ruolo di defensive coordinator,
quindi è piu che naturale che io sia stato felice di rispondere si alla chiamata…
Con il resto del coaching staff mi trovo benissimo. Con Marco Fiordalice abbiamo trascorso tanti anni insieme tra campo come coaches nella cif9, trasferte con giovanili e ifl e magazzino nelle infinite operazioni di vestizione dei giovani virgulti dei Marines sin dal 2007.
Anche con Fabio ci si conosce da tanto tempo (ho conosciuto anche lui prima tramite il progetto cif9 marines e ifl poi).

3)Ti occupi del reparto linee. Cosa pensi delle tue ragazze e del resto del gruppo?

-Le adoro!!! (non potrei dire diversamente visto che una delle linee è la mia futura sposa…)
Scherzi a parte sono tra i migliori giocatori che ho mai allenato; per talento,dedizione e intelligenza tattica.
Il resto del gruppo ha nel suo organico delle atlete di primissimo ordine a livello nazionale e penso che possiamo fare grandi cose con queste giocatrici.

4)Quali sono gli obiettivi in questa collaborazione con Lupo per la difesa di quest’anno?

-Gli obbiettivi sono essenzialmente quelli insiti in un programma di consolidamento e crescita.
Abbiamo nel nostro organico difensivo parecchi talenti ancora “inespressi” oltre a giocatrici di livello nazionale piu che consolidate come Carlotta Vallecoccia, Marisa Carosi e Lavinia Venosi.
Il nostro obbiettivo è mettere in piedi una difesa che lavori in sinergia nella maniera migliore possibile
per concedere agli attacchi avversari meno yarde possibile.

Una battuta di caccia organizzata.

Questo è la difesa.

Le strategie difensive del football hanno molte similitudini con le tecniche di caccia utilizzate dai felini
dove ogni elemento ha la sua precisa funzione e lavora in sinergia e consapevolezza dell’azione degli altri elementi che compongono la difesa.

questo è il nostro obbiettivo : avere una difesa che si muova in perfetta sinergia e avere in campo delle giocatrici determinate a non lasciare neanche un cm all’avversario,mai.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...